Legno&edilizia e risparmio energetico

Il legno in edilizia e l’edilizia del futuro

Legno&Edilizia e l’edilizia del futuro

Non c’è sofferenza nel segmento dell’edilizia che usa il legno, nonostante le difficoltà che nell’ultimo decennio ha colpito il settore delle costruzioni. Non rappresenta una moda passeggera, ma la risposta salutare, economica ed ecologica all’abitare.

Ne è prova anche la 11^ edizione di Legno&Edilizia, mostra internazionale sull’impiego del legno nell’edilizia in programma dal 7 al 10 febbraio 2019 alla Fiera di Verona che da sempre richiama l’attenzione degli operatori professionali e del grande pubblico sulle novità sull’utilizzo del legno nell’edilizia, evidenziandone le caratteristiche tecniche e di durabilità, di convenienza economica e soprattutto di sostenibilità e sicurezza.

Edilizia 4.0

“L’espressione chiave “edilizia 4.0” – sottolinea l’architetto Franco Laner, dell’Università IUAV di Venezia, uno dei massimi esperti sull’impiego del legno in edilizia che collabora con Legno&Edilizia sin dalla prima edizione – vuole sottolineare come anche nel comparto legno da costruzione siano in atto cambiamenti epocali governati dall’informatica e dalla robotizzazione che stanno radicalmente modificando gli scenari produttivi, il mercato, le modalità progettuali e costruttive. In particolare, il sempre più frequente ricorso ad ambienti di lavoro a controllo numerico sta prefigurando forti trasformazioni di molti step della filiera legno. Dal progetto, al cantiere, agli esiti costruttivi ed architettonici. Proprio nel settore della progettazione ed esecuzione dell’edilizia con il legno la fase 4.0 sta introducendo mentalità ed obiettivi da cui non si potrà prescindere fin d’ora e non è permessa l’attesa.”

Una nuova domanda di interconnessione

“A Legno&Edilizia sono presenti i principali produttori di macchine per la lavorazione a controllo numerico di elementi in legno da carpenteria, sui quali il nostro Paese è da sempre all’avanguardia, come CM Macchine, Essetre, Hundegger, SCM Group, Sarmax  – spiega Raul Barbieri direttore di Piemmeti Spa, società organizzatrice dell’evento – Questo indica l’attualità di questa manifestazione nel contribuire a leggere gli scenari nuovi per tutta la filiera legno. In particolare il cambio di paradigma illustrato dal professor Laner stimola una domanda di interconnessione sconosciuta nel progetto di edilizia.  Tutta la tradizione costruttiva dovrà per forza di cose evolvere.”

Formazione, dibattiti e i nuovi scenari del settore

“Le giornate convegnistiche e formative saranno strettamente connesse con la presentazione merceologica. – aggiunge il Presidente di Piemmeti Ado Rebuli. Essenze, strutture portanti, carpenteria, macchine e utensili, legno da lavoro e semilavorati, case prefabbricate in legno, sistemi di sicurezza, studi di progettazione e software, pareti in legno, pannelli e macchinari da segheria, e molto altro. Nella scorsa edizione i convegni hanno raccolto più di 1.300 iscritti. I seminari e le tavole rotonde saranno mirate ai nuovi ambiti di ricerca e sviluppo, all’aggiornamento professionale. Si prospetteranno nuovi scenari e figure di operatori e protagonisti di cui il nostro Paese è ricco”.

Legno&Edilizia, un’occasione da non mancare

Legno&Edilizia si annuncia per questo un buon motivo per avvicinare addetti ai lavori e utenti finali alle grandi opportunità offerte dal legno, e occasione per i costruttori tradizionali di convertirsi al legno come interessante opportunità di business. Un appuntamento da non mancare, dal 7 al 10 febbraio 2019 a Veronafiere.